Stile di vita ecosostenibile: cosmesi bio, moda etica, ecoturismo, benessere olistico

20 modi per RIDURRE la PLASTICA

By Habanero Angelica marzo 27, 2019 , , , , , , , ,

Consigli per ridurre il consumo di plastica

Come vivere una vita senza plastica.


Pensi che sia possibile vivere la vita senza plastica? Ti chiedi come si fa e come iniziare?

Ti trovi nel posto giusto!

Sono una sostenitrice dell'eliminazione totale della plastica dalle nostre vite, ma comprendo che sono necessari piccoli passi per tutti noi per poterci arrivare.

Oggi ti propongo il primo di una lunga serie di articoli che avranno come focus, soluzioni utili per combattere l'inquinamento da plastica in mare, approcciandosi a uno stile di vita ecologico.
I 20 consigli che ti propongo oggi, sono i primi passi da intraprendere verso uno stile di vita SENZA PLASTICA, semplici cambiamenti da mettere in atto gradualmente, senza stravolgere immediatamente le tue abitudini; man mano ti proporrò suggerimenti più approfonditi e articolati, per poter diventare veterana/o di ECONOMIA CIRCOLARE, perché per tutelare il nostro pianeta c'è bisogno di ridefinire completamente il sistema, non basta ridurre il consumo di plastica, è necessario RICICLARE, RIUSARE, RIPARARE e cercare di ridurre al minimo i RIFIUTI di ogni genere, non solo plastici.

Bisogna agire concretamente, nel momento in cui le nostre parole diventano azioni, qualcosa nel mondo cambia, l'economia cambia, siamo noi con le nostre scelte a decidere cosa il mercato ci proporrà, se le vendite declinano e l'economia gira verso ORIZZONTI ECOLOGICI a favore dell'ecosistema, le aziende dovranno tenerne conto e di conseguenza si troveranno costretti a soddisfare l'entourage di acquirenti consapevoli, sostenitori della tutela ambientale.


20 consigli per RIDURRE la PLASTICA



1. Borse riutilizzabili

Questo è il primo passo, il più semplice da attuare. Sono sicura che anche tu hai alcune borse di tela in casa. L’ideale è tenerle in macchina, in borsa, nello zaino, in modo da averle sempre a portata di mano e non restare mai senza. Occupano poco spazio, sono utili per fare al spesa al supermercato, al mercato e anche da utilizzare durante lo shopping.

 Dritte zero waste per principianti

2. Bottiglie e tazze riutilizzabili

Le bottiglie d'acqua in plastica sono uno spreco incredibile! L’Italia è al 3° posto su scala mondiale, per consumo di acqua in bottiglia, oltre 9 miliardi annui di bottiglie e solo il 23% di questi viene riciclato. Nei paesi in cui l'acqua dei rubinetti e delle stazioni idriche è potabile e pulita, non è necessario acquistare bottiglie di plastica. Porta con te la tua bottiglia riutilizzabile e riempila quando è necessario. Stesso discorso per le tazze.
  • PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO SULLE BOTTIGLIE RIUTILIZZABILI CLICCA → QUI ←

prodotti zero waste. Cosa fare quando vuoi iniziare a ridurre i rifiuti ?

3. Cannucce riutilizzabili

In un mondo in cui ci sono così tante alternative alle cannucce di plastica, questo è probabilmente uno dei passaggi più facili da attuare. Prova a usare cannucce di bambù, vetro, carta o acciaio inossidabile. Puoi facilmente tenerli nella tua borsa e portarli con te quando bevi le tue bevande fuori casa. Se non sei schizzinoso (come me) e sei in ottima salute, la soluzione migliore sarebbe non utilizzare le cannucce e bere direttamente dal bicchiere.

4. Frutta e verdura senza plastica

Quando acquisti, acquista meno articoli confezionati in plastica. Nei supermercati, spesso, ortaggi, frutta e verdura vengono confezionati in vassoi di polistirolo e avvolti nella pellicola di plastica, avvolgerli nella plastica è uno spreco. Il mio suggerimento è di non comprare questi prodotti al supermercato, favorendo i piccoli commercianti di frutta e verdura sfusa, che sicuramente apprezzeranno vederti utilizzare le tue borse in tessuto (quelle che devi tenere sempre con te).

zero waste idee e consigli

5. Spazzolino di bambù

Gli spazzolini di bambù sono un'ottima scelta per la vita senza plastica. Pensa a tutti gli spazzolini di plastica che hai comprato, usato e buttato via in tutta la tua vita. Adesso comprendi che molti di questi sono ancora in giro da qualche parte nel nostro pianeta e ci resteranno forse per migliaia di anni a venire?!
Scegliendo di usare spazzolini di bambù possiamo ridurre drasticamente il nostro ingombro di plastica. La maggior parte di questi prodotti contiene ancora setole di plastica, ma le setole possono comunque essere rimosse e messe nel cestino e sono solo una minima quantità di plastica rispetto allo spazzolino standard in plastica. L’impugnatura di bambù, invece, può essere compostata naturalmente in giardino o smaltita nel riciclaggio dell’umido/organico.

  • PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO SUGLI SPAZZOLINI DA DENTI IN BAMBOO CLICCA → QUI ←
  • PER CONOSCERE ALTRE ALTERNATIVE AGLI SPAZZOLINI DA DENTI CONVENZIONALI CLICCA → QUI ←


6. Acquista cibo sfuso e utilizza piccoli sacchetti in tessuto

Stesso discorso di frutta e verdura, in alcuni supermercati, nelle botteghe alla spina e al mercato è possibile acquistare alcuni cibi non confezionati, come legumi, cereali, formaggi, pasta, caramelle, frutta secca, caffè e spezie. Basta munirsi di mini-bags in tessuto e il gioco è fatto, come puoi vedere in foto, io utilizzo le mini-bags che mi vengono regalate con i miei acquisti cosmetici, le lavo e sono perfette per contenere i miei acquisti sfusi, quando vado a fare la spesa, all'interno metto legumi, frutta secca, spezie, sale, ecc...

ingrosso prodotti alimentari sfusi


legumi. Prodotti alla spina più venduti. Rifiuti zero


7. Evita di acquistare tè e tisane confezionate

Lo sapevi che la maggior parte delle bustine di tè contengono della plastica per impedire che la bustina si strappi quando è inzuppata nell'acqua calda? Inoltre solitamente le tisane confezionate, sono provviste di un ulteriore (inutile) involucro di plastica (probabilmente ideato per non far fregare le bustine ai furbetti). Prediligi l’acquisto di tisane e tè sfusi, i magnifici preparati disponibili in erboristeria. Anche lì porta un sacchettino o un contenitore in vetro con te e chiedi al negoziante di porre la mistura nella tua borsetta in tessuto o nel tuo contenitore.

plastic free significato


8. Utilizza contenitori per alimenti riutilizzabili

Se solitamente pranzi in ufficio, all’università o fai delle gite fuori porta, è consigliabile utilizzare contenitori di acciaio inossidabile, contenitori di vetro, anche contenitori per alimenti di plastica riutilizzabili (se proprio non hai alternative). Da usare anche per conservare gli alimenti in frigo.

9. Pettini e spazzole in legno

Sostituisci le tue spazzole e i tuoi pettini di plastica, con quelli di legno. Durano tantissimo e quando si saranno usurati, puoi gettarli nei rifiuti organici.

10. Usa il rasoio di sicurezza

Se utilizzi il rasoio usa e getta per raderti o depilarti, è opportuno che tu lo sostituisca con un rasoio di sicurezza, la soluzione ecologica migliore.

plastica in mare soluzioni


11. Detersivi ecologici alla spina

Ormai da alcuni anni, i detersivi alla spina hanno fatto la loro comparsa in tutte le città. I detersivi ecologici alla spina, oltre a essere amici dell’ambiente sono anche più economici rispetto ai detersivi tradizionali. Quindi potrai salvaguardare il pianeta, risparmiando!

12. Cosmesi Plastic-free

Questo punto è, forse, uno dei più complessi da attuare, soprattutto per chi come me opera in questo settore.
La soluzione migliore è usare prodotti solidi (evitando quelli confezionati nella plastica) o prodotti contenuti in flaconi di vetro, da riutilizzare una volta terminato il prodotto. Capisco perfettamente che non è semplice fare questa scelta, perché la soluzione solida non sempre è apprezzata, perché il prodotto contenuto nel flacone di vetro ha un costo maggiore e perché spesso una determinata referenza, con flacone di plastica, ci piace e vogliamo usarla.
Per cui il mio consiglio è di ridurre al minimo i cosmetici contenuti in confezioni di plastica, se proprio non possiamo fare a meno di un prodotto, una volta terminato puliamo accuratamente il flacone e riutilizziamolo o conserviamolo perché potrà tornarci utile.

Inoltre voglio fare un invito, a tutte le aziende di cosmesi NATURALE e BIOLOGICA che mi seguono, vorrei invitarvi a valutare alternative alla plastica, per i vostri cosmetici, per far in modo che il prodotto non sia esclusivamente efficace per la nostra pelle, ma sia anche AMICO DELLA TUTELA AMBIENTALE.
Uno tra i contenitori, più difficili da riutilizzare (per chi non spignatta) è il FLACONTUBO o ancor peggio il DISPENSER A TECNOLOGIA AIRLESS (il mio preferito ma purtroppo non riutilizzabile), quindi mi chiedo perchè non trovare un'alternativa? Confido in voi!

riciclare oggetti e ridurre i rifiuti

13. Abolisci piatti, bicchieri e posate di plastica

Molte volte per praticità e per mancanza di tempo, si usano posate, bicchieri e piatti di plastica, producendo così una quantità elevata di rifiuti plastici. È opportuno eliminare totalmente questa cattiva abitudine, dispendiosa e inquinante. Inoltre è importante sapere che, alcuni materiali plastici, a contatto con cibi e bevande ad alte temperature, rilasciano delle sostanze nocive (vedi PET, LDPE, PVC, O)

14. Tovaglioli di stoffa

Passare ai tovaglioli di stoffa non ti aiuta esclusivamente a liberarti dalla plastica, ma elimina gli sprechi in generale. I tovaglioli di carta, anche se riciclabili, creano ancora molti rifiuti durante la produzione. Nonostante siano riciclabili, una grande quantità di questi viene cestinata e inviata alle discariche invece di essere adeguatamente riciclata. Anche i tovaglioli di carta vengono solitamente avvolti in plastica sottile, il che è super dispendioso. I tovaglioli di stoffa sono molto più delicati a contatto con la pelle e possono essere usati per anni. Il lino è l'opzione migliore in quanto è naturalmente anti-fungino e anti-batterico.

15. Pads in tessuto per la rimozione del make-up

Invece di acquistare i dischetti di cotone monouso, per rimuovere il trucco, prendi in considerazione il passaggio a quelli riutilizzabili e lavabili. Sono molto morbidi, più delicati di quelli convenzionali, spesso realizzati in cotone biologico o bambù e possono essere riutilizzati molte volte.
In questo modo eviteremo di produrre rifiuti plastici, dovuti all’involucro con cui vengono confezionati i dischetti.

  • PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO SUI PANNI RIUTILIZZABILI CLICCA → QUI ←

Moroccan Natural, Casa Mencarelli


16. Glitter a base di piante

Anche se non li usiamo tutti e soprattutto non li utilizziamo quotidianamente, è bene sapere che i glitter sono realizzati con la plastica, quindi inquinano l’ambiente. Alcune aziende hanno iniziato a produrre glitter biodegradabili ricavati dalle piante. Per cui se proprio non si può evitare di utilizzarli, cerchiamo di farlo scegliendo consapevolmente.

17. Usa cotton fioc biodegradabili

Dall’1 gennaio 2019, in Italia è entrata in vigore la legge che vieta la vendita e la produzione di cotton fioc con bastoncino di plastica, anche se girando per negozi, io li vedo sempre lì in bella mostra.
In ogni caso, l’alternativa al bastoncino di plastica è il bastoncino di bambù, che può essere compostato.
La mia alternativa è l’Oriculì, il pulisci orecchie ecologico prodotto da Lamazuna, è un bastoncino di bambù, a uso personale (quindi ogni componente della famiglia deve avere il suo), che può essere usato e lavato dopo l’utilizzo, infinite volte.

  • PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO CLICCA → QUI ←
  • PER INFORMAZIONI SULL'ORICULì CLICCA → QUI

Oriculì zero waste


18. Non utilizzare capsule per caffè

La maggior parte delle macchinette per il caffè sono con le capsule di plastica, per ridurre questo rifiuto, basta informarsi e acquistare delle capsule compostabili, in alternativa esistono macchine da caffè manuali, per caffè in polvere e quelle automatiche che macinano i chicchi di caffè, oppure la nostra vecchia e cara moka.

19. Rinunciare al chewing gum

Per rinunciare alla gomma da masticare, non è necessario un grande sforzo, purtroppo sia l’involucro che il chewing gum stesso, contengono plastica. Se vogliamo profumare l’alito o semplicemente assaporare qualcosa di fresco, optiamo per le caramelle sfuse, in erboristeria o nei negozi sfusi.
Io utilizzo un’altra alternativa, i semi di cardamomo (li acquisto in erboristeria), contrasta l’alitosi, favorisce la digestione e combatte eventuali infiammazioni del cavo orale, decisamente salutare (non possiamo dire lo stesso della gomma da masticare).

20. Dì addio agli accendini usa e getta

Se fumi e non riesci a fare a meno degli accendini, compra quelli ricaricabili, preferibilmente in metallo.



Per leggere gli altri articoli, in cui parlo di prodotti a basso impatto ambientale, clicca qui
ZERO WASTE

Potrebbe interessarti anche:

9 Comments

  1. This is such a great idea for a post! I would really like to limit the amount of plastic I'm using.
    the-creationofbeauty.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. I have a yeti cup. That I fill up with water so no wasting plastic bottles.

    http://www.amysfashionblog.com/blog-home

    RispondiElimina
  3. Interesting post dear! thanks for sharing, xx

    RispondiElimina
  4. Bravissima! Sono consigli che dovremmo imparare a memoria tutti noi, come una preghiera. Solo pochi giorni fa ho guardato un video delle iene su questa emergenza, mi ha spezzato il cuore...
    Baci,
    PeonyNanni

    RispondiElimina
  5. Federica Rizzi13 maggio 2019 12:32

    Armata di quaderno, mi segno i tuoi consigli!grazie

    RispondiElimina
  6. Adele GreenBeauty14 maggio 2019 13:10

    Ottimi suggerimenti cercherò di metterli in pratica.

    RispondiElimina
  7. Il tuo blog è sempre fonte di ispirazione per me e di scoperte utilissime, continua sempre cosi, farai molta strada nel campo dell'ecosostenibilità!

    RispondiElimina
  8. I tuoi articoli sono sempre interessantissimi, ti faccio i miei complimenti.

    RispondiElimina