Mimosa: proprietà cosmetiche




La mimosa, apparentemente fiore fragile o meglio delicato, ha una grandissima forza e riesce ad attecchire anche in terreni difficili, per cui quale fiore può rispecchiare al meglio la donna se non questo?

Gli estratti di mimosa sono utilizzati in particolare per la pelle matura, spenta, disidratata e reattiva, stimola la produzione di collagene e di elastina, quindi aiuta a mantenere la pelle elastica. Essa possiede proprietà cicatrizzanti, la corteccia dell'albero della mimosa viene ridotta in polvere e applicata su ferite, cicatrici e ustioni, oltre a essere un anti-infiammatorio, crea una sorta di protezione per la parte interessata e quindi aiuta la guarigione.

L'assoluta di mimosa, invece, è un ottimo calmante, aiuta ad alleviare lo stress, l'ansia, basta metterne qualche goccia su un diffusore per oli essenziali e ne ricaverete sicuramente giovamento; questo estratto è utile anche per la pelle, aiuta a lenire arrossamenti ed eczemi, basta metterne due gocce insieme a un po' di olio di mandorle dolci e stendere questo composto sulla parte interessata.
Si dice anche che abbia proprietà afrodisiache soprattutto sulle donne.

Le più brave spignattatrici possono sbizzarrirsi producendo macerati oleosi, acque floreali, creme corpo/viso, balsami per le labbra, burri per massaggi, ecc... (non mi addentro in questo argomento perché come ben sapete spignatto cose semplici, per cui non posso darvi suggerimenti su come realizzare questi cosmetici).


7 Comments