Stile di vita ecosostenibile: cosmesi bio, moda etica, ecoturismo, benessere olistico

Suggerimenti per un'abbronzatura sana e uniforme

By Habanero Angelica 25 giugno , , , , , ,

trucchi per abbronzarsi più velocemente


Da pochissimi giorni la stagione estiva ha fatto capolino, anche se l'estate meteorologica è arrivata già da un bel po', infatti in molti siamo già stati al mare.

Sui social mi chiedete consigli su come avere un'abbronzatura perfetta e duratura, su come proteggersi al meglio e su quale sia la protezione solare migliore, per cui con la pubblicazione odierna, cercherò di rispondere a tutte le vostre domande.
In questo articolo vi darò alcuni suggerimenti per preparare la pelle al meglio prima dell'esposizione al sole e su come avere un'abbronzatura sana e uniforme, senza scottarsi.


Abbronzatura perfetta: suggerimenti e rituali di bellezza


Bisogna preparare la pelle già prima dell'esposizione al sole, l'ideale sarebbe 1-2mesi prima, ma possiamo iniziare anche 15 giorni prima e proseguire con i rituali durante l'esposizione solare, cercando però di stare poco tempo sotto al sole e utilizzando solari con fattore di protezione abbastanza alto.

  • Di fondamentale importanza è l'alimentazione. Mangiare frutta, verdura e ortaggi di stagione, alimenti che contengano betacarotene, vitamine e licopene. Qualche esempio: peperoni, paprika, peperoncino, pomodoro, albicocche, carote, barbabietola, fragole, ciliegie, anguria, papaya, scalogno e spinaci. Utilizzare olio EVO per condire i piatti e bere almeno 2L di acqua al giorno, questi due elementi aiuteranno l'organismo a idratarsi adeguatamente. Anche bere delle tisane al mirto e il tè verde, contribuisce ad apportare benefici alla pelle.
  •  Idratare la pelle è fondamentale, applicare creme idratanti e/o oli vegetali naturali e biologici, anche più volte al giorno, contribuisce all'idratazione della pelle, che eviterà di seccarsi e di conseguenza di desquamarsi (problematica che spesso conferisce  un'abbronzatura a chiazze).
  • Non esporsi al sole durante le ore più calde, per cui dalle 12:00 alle 16:00. In questo lasso di tempo, infatti i raggi ultravioletti sono estremamente intensi.
  • Alcuni farmaci sono incompatibili con l'esposizione al sole, quindi è necessario consultare il medico nel caso in cui si assumono farmaci e si ha voglia di prendere la tintarella, dimodoché ci indicherà se è opportuno esporre l'organismo ai raggi solari o meno.
  • È opportuno non stare per troppe ore al sole, soprattutto durante le prime esposizioni è importante prendere il sole gradualmente e moderatamente, sicuramente i tempi di abbronzatura saranno più lunghi ma l'organismo ringrazierà e la tintarella risulterà omogenea. L'ideale sarebbe prendere un po' di sole tutto l'anno trascorrendo almeno un'ora al giorno all'aperto, facendo passeggiate, corse, ecc...
  • Evitare di effettuare scrub corpo eccessivamente esfoliati, sostituendoli con il gommage corpo dal potere esfoliante molto più delicato.

trucchi per abbronzarsi più velocemente anche se hai la pelle chiara

Cosa evitare quando ci si espone al sole

  • Profumi e deodoranti
  • Qualsiasi prodotto contenga oli essenziali fotosensibilizzanti
  • Make-up (tranne quello appositamente formulato per l'esposizione al sole)
  • Oli sulla pelle, anche se naturali e biologici, non vanno assolutamente applicati
  • Creme idratanti in sostituzione dell'adeguata protezione solare
  • Rimedi casalinghi per l'abbronzatura (vedi birra, infusi, oli, et similia)
trucchi per abbronzarsi più velocemente

Quale e come scegliere la protezione solare


La primissima cosa da fare prima di abbronzarsi al sole è applicare la protezione solare su tutto il corpo, almeno 20-30 minuti prima dell'esposizione. Spalmare su tutto il corpo, uniformente, una quantità adeguata di protezione, altrimenti la difesa sarà minima.
Per acquistare la protezione più adeguata alla nostra carnagione è importante attenersi al proprio fototipo, per chi non conoscesse a quale classificazione appartiene o avesse dubbi, consiglio di eseguire il test online sul sito del Ministero della Salute, che chiarirà ogni dubbio.

Il mio suggerimento è quello di utilizzare creme solari ad alto fattore di protezione, anche se si possiede una carnagione tendenzialmente olivastra o scura, almeno per le prime esposizioni, che eventualmente può essere sostituita con un solare con fattore di protezione più basso, quando la pelle sarà più ambrata. Infatti è importantissimo comprendere che la protezione solare serve anche alle pelli più scure, perché difende la pelle da scottature, eritemi e altre problematiche ben più gravi.

Usare due prodotti differenti per il viso e per il resto del corpo. Il viso è una zona del corpo estremamente delicata, che necessita l'utilizzo di prodotti appropriati e specifici, preferibilmente abbastanza cremosi.
È indicato l'acquisto di un solare per il viso, con fattore di protezione abbastanza alto, soprattutto se si possiede una pelle chiara e delicata o che presenta macchie, in quel caso le macchie brune, devono essere protette ulteriormente.
L'applicazione della protezione solare può avvenire a intervalli di due ore, ma è bene tenere presente che è un lasso di tempo che non può essere prestabilito, per cui il solare può essere riapplicato anche prima delle due ore se è necessario.

Un piccolo "segreto" per abbronzarsi uniformemente è quello di stare in movimento, fare delle passeggiate sulla battigia, nuotare, giocare sulla spiaggia o in riva al mare, dimodoché le radiazioni solari si distribuiscano omogeneamente su tutto il corpo.

In commercio sono disponibili varie tipologie di prodotti per la protezione solare, consigliarne una campionatura risulterebbe riduttivo, per cui posso semplicemente condividere le mie personali esperienza con alcuni solari che ho testato in questi anni, tuttavia per trovare la protezione solare adatta a ognuno, vi consiglio di consultare un medico o uno specialista nel settore (farmacista, erborista, dermatologo, ecc...), il quale vi indicherà i prodotti più appropriati per la vostra pelle.

Per quanto riguarda, invece, la scelta sulla tipologia dei filtri solari, i così chiamati "filtri fisici" e "filtri chimici", preferisco anche in questo caso lasciare i suggerimenti al personale qualificato, poiché il discorso è abbastanza complesso e la distinzione tra filtri FISICI e CHIMICI non è del tutto corretta.

Detto ciò, mi auguro di essere abbastanza esaustiva, vi lascio il link nel quale troverete alcune miei recensioni sui solari e vi auguro buona abbronzatura!


P.S.: Munitevi di occhiali da sole scuri e un cappellino, che non fa mai male!

I migliori abbronzanti 2018

Potrebbe interessarti anche:

1 Comments

  1. You look amazing

    http://www.amysfashionblog.com/blog-home

    RispondiElimina